fbpx
ItalianOptic

Lenti a contatto o occhiali da vista? Cosa scegliere?

  • by: Ottico optometrista Lumini Silvia
  • 11 Agosto 2020

Lenti a contatto o occhiali da vista? Questo è il dilemma!

In alcune occasioni, gli occhiali da vista possono rivelarsi meno funzionali delle lenti a contatto; ad esempio se la montatura ostacola in qualche modo la visione globale oppure durante la pratica sportiva quando una montatura potrebbe essere d’impaccio.

I difetti visivi compatibili con l’impiego delle lenti a contatto sono la miopia, l’astigmatismo e la presbiopia, disturbi estremamente comuni che richiedono comunque una correzione per consentire una visione ottimale.

Le lenti a contatto sono mobili e quindi possono seguire i movimenti dell’occhio consentendo una visione a 360 gradi; inoltre contribuiscono a migliorare il proprio look, soprattutto per chi non ama indossare una montatura occhiali.

Con questi accessori non si corre mai il rischio di dimenticare gli occhiali in quanto essi si trovano sempre al loro posto, assicurando elevate prestazioni funzionali in ogni occasione.

Lenti a contatto morbide

Esistono vari tipi di lenti a contatto, in grado di adattarsi perfettamente alle singole esigenze, per personalizzare al massimo il loro utilizzo.

Le lenti a contatto morbide sono la tipologia più diffusa e che riscuote il maggiore apprezzamento da parte dei consumatori poiché le lenti vengono prodotte con tecnologia ottiche all’avanguardia che garantiscono una visione ottimale senza effetti collaterali.

Grazie alle loro caratteristiche si distinguono in:

– lenti a contatto giornaliere
che vengono indossate alla mattina e gettate alla sera e che pertanto non richiedono alcuna manutenzione, abbattendo i costi per prodotti necessari alla loro manutenzione. Sono considerate perfette per gli sportivi e per chi è affetto da forme allergiche;

– lenti a contatto quindicinali e mensili
da indossare durante il giorno e da riporre in soluzione di notte, sono ideali per chi soffre di secchezza oculare oppure sta incominciando l’impiego delle lenti a contatto;

– lenti a contatto permanenti
Prodotte con un materiale di ultima generazione (silicone idrogel), e valutate tra le migliori lenti a contatto, queste permanenti possono rimanere in sede anche durante la notte, fino a 30 giorni consecutivi.La loro composizione consente un fisiologico flusso di ossigeno, in grado di mantenere le cellule al massimo della loro potenzialità;

– lenti a contatto progressive
Sono lenti multifocali progettate per garantire una buona visione sia da vicino che da lontano o da media distanza e la cui superficie è suddivisa in tre differenti zone di correzione;

– lenti a contatto colorate
Disponibili sia come semplice accessorio estetico (e quindi prive di correzione), sia graduate, queste lenti svolgono essenzialmente un ruolo cosmetico.

Gli occhiali da vista

Gli occhiali da vista si confermano la scelta ideale per chi non vede bene da vicino, soprattutto in caso di presbiopia, un difetto visivo che si manifesta usualmente con l’avanzare dell’età. Sono comodi da mettere e togliere e non richiedono una manutenzione costante né costituiscono un costo mensile.

Gli occhiali riescono inoltre a correggere una più vasta gamma di deficit visivi, come, per esempio, lo strabismo e non hanno problemi di tollerabilità legati per esempio alla secchezza oculare.

Cosa scegliere?

Ma dunque, qual è la scelta migliore? Non esiste una vera e propria risposta, le lenti a contatto possono essere un valido completamento degli occhiali e viceversa.
La comodità di poter scegliere l’ausilio più adatto ad ogni situazione non ha pari!

 

Da ItalianOptic trovi una vasta scelta di lenti a contatto e di accessori. Prenota un appuntamento per una prova, ti guideremo nella scelta e nell’applicazione.
Ti aspettiamo nei negozi di Brescia e Rezzato.